Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

homepage blu bar simonetti project the collectors il maniero infestato argento horror d annata 1 horror d annata 2 horror d'annata 3 tour locations kardiopalmo fest pistoia corto fest locations argentiane benna e della nina collaboratori 1 collaboratori 2 immagini dal set merchandise  contatti 

horror d annata 1

Il primo film dedicato ai non morti risale al 1932: White Zombie, diretto da Victor Halperin e magistralmente interpretato dall’icona del genere, l’attore Bela Lugosi (noto ai fans per essere stato il primo Dracula cinematografico). Ambientato ad Haiti, lega lo zombi alle sue origini ancestrali; ovvero, un cadavere rianimato da un sacerdote voodoo e costretto ad eseguire i suoi voleri. Halperin ha in seguito realizzato un altro film di zombi, “Revolt of the zombies”, che riutilizza anche alcune immagini estrapolate da White Zombie.

l’isola degli zombi (White Zombie ) - Di Victor Halperin - U. S. A. - 1932 Halperin Production - Con Bela Lugosi, Madge Bellamy, Joseph Cawthorn

Nosferatu il vampiro (Nosferatu, eine Symphonie des Grauens) - Di Friedrich Wilhelm MurnauGermania - 1922 - Prana Film - Con Max Schreck, Gustav Von Wangenheim, Greta Schroder

Liberamente tratto dal Dracula di Bram Stoker, Nosferatu rimane a tutti gli effetti il primo horror sui vampiri a noi noto. Girato in Germania nel 1922, nell’era del cinema muto, è universalmente acclamato come un capolavoro. Avvolta nel mistero l’identità dell’attore Max Schreck, che impersona il vampiro; venne avanzata anche l’ipotesi che dietro lo pseudonimo e il make-up si celasse lo stesso Murnau ma non ci sono conferme in merito.

Diretto da Whale nel 1931, Frankenstein è la prima trasposizione cinematografica del classico di Mary Shelley. L’efficace make-up della creatura si è impresso in maniera indelebile nell’immaginario dello spettatore, che anche oggi identifica il mostro con il look fornitogli dall’attore Boris Karloff, il quale fu successivamente chiamato a interpretare nuovamente tale ruolo in numerosi sequel. Curiosità: la parte affidata a Karloff fu originariamente offerta a Bela Lugosi, che la rifiutò.

Frankenstein - Di James Whale - U. S. A. - 1931 - Universal - Con Boris Karloff, Colin Clive, Mae Clarke

A cena con la signora omicidi [The Folks at Red Wolf Inn] - Di Bud Townsend - U.S.A. - 1972Red Wolf Production - Con Linda Gillin, John Neilson, Mary Jackson

Sebbene il primo film a mostrarci scene di antropofagia sia “La notte dei morti viventi” di Romero, dobbiamo alla presente black comedy di Townsend se l’horror cinematografico ha iniziato a interessarsi al cannibalismo “puro”, ovvero praticato da esseri umani sui loro simili (e non da zombies o altre creature soprannaturali). Il 1972 ha visto altre pellicole macabre incentrate sull’antropofagia, come ad esempio “Non prendete quel metrò” di Gary Sherman; ma “A cena con la signora omicidi” vanta il primato di aver trattato il tema insistendo su tale pratica non a scopo di sopravvivenza ma a fini di edonismo gastronomico.

A cura di CORRADO ARTALE